Cronaca giudiziaria

Leclerc scippato dell'orologio da 2 milioni: presa la banda

Sono stati arrestati gli autori della rapina ai danni del pilota della Ferrari Charles Leclerc

Leclerc scippato dell'orologio da 2 milioni: presa la banda

Sono stati arrestati gli autori della rapina ai danni del pilota della Ferrari Charles Leclerc. Si tratta di tre uomini e una donna, tutti napoletani, che a Viareggio il 18 aprile 2022, giorno di Pasquetta, mentre si trovava in compagnia del suo preparatore atletico, Andrea Ferrari, con la scusa di un selfie si avvicinarono all'auto di Leclerc sfilandogli dal polso il prezioso orologio Richard Mille del valore di circa 2 milioni di euro. I carabinieri del nucleo operativo radiomobile di Viareggio, supportati dai militari del comando provinciale di Napoli, di Caserta e di Milano, hanno eseguito ieri la misura cautelare restrittiva in carcere richiesta dalla Procura di Lucca ed emessa dal Gip del Tribunale di Lucca.

L'indagine - andata avanti per diversi mesi attraverso attività tecniche, l'acquisizione di numerosissime immagini di videosorveglianza e l'escussione di vari testimoni con contestuali individuazioni fotografiche - ha consentito di individuare, oltre ai due autori materiali della rapina, che utilizzarono uno scooter di grossa cilindrata, intestato ad un prestanome, anche altri due soggetti che avevano concorso nel reato, un uomo di 39 anni ed una donna di 29 anni, che viaggiavano a bordo di un Suv affittato presso un autonoleggio di Napoli. In particolare, la coppia a bordo dell'auto si ipotizza abbia fornito supporto ai complici che viaggiavano sullo scooter occupandosi dapprima del pedinamento della vittima, avvenuto da Forte dei Marmi fino a Viareggio, e poi agevolandone la fuga impedendo alla parte offesa di inseguire i presunti complici.

Commenti