Dieta dopo Natale, come disintossicare l'organismo

Una sana alimentazione detossinante deve essere sempre accompagnata dall'attività fisica. In particolare, dopo le feste Natalizie è quello che ci vuole per ritrovare il benessere e l'armonia fisica e mentale

Dati alla mano, durante il periodo di Natale si tende a ingrassare in media dai due ai cinque chili. Oltre agli eccessi alimentari, sono altre le cattive abitudini che fanno lievitare il giro vita. Basti pensare, ad esempio, al vizio di mangiucchiare in continuazione quando si cucina, alla sedentarietà o alla diminuzione delle ore di sonno, privazione quest'ultima che, inevitabilmente, ha ripercussioni sul metabolismo.

Mettersi a dieta dopo le festività non è solo una questione estetica, ma è soprattutto un atto necessario per la salute. Tra pranzi, cene e abbuffate varie, l'organismo (e in particolar modo fegato, reni, intestino, pelle e polmoni) ha accumulato tossine in eccesso che intralciano il suo corretto funzionamento. Con poche semplici regole e con un po' di attività fisica è possibile ritrovare il giusto peso forma e il benessere.

L'obiettivo della dieta post natalizia: detossinare

Una delle funzioni del tessuto adiposo è quella di proteggere l'organismo dall'azione dannosa delle tossine. Più scorie si accumulano attraverso un'alimentazione sregolata, più il corpo accumula grasso per difendersi. La dieta post Natale, che deve essere sempre bilanciata per non incorrere in carenze e ipovitaminosi, è detox: ovvero si prefigge lo scopo di detossinare o purificare l'organismo dal surplus di sostanze di scarto. Cibi prediletti sono, dunque, frutta e verdure che forniscono acqua, vitamine e sali minerali per mantenere l'equilibrio salino e per preservare i meccanismi di termoregolazione. Inoltre, le fibre in esse contenute, garantiscono un regolare transito intestinale.

In particolare gli agrumi sono ricchi di proprietà benefiche. L'arancia, ad esempio, è un vero e proprio concentrato di vitamina C e, oltre al rafforzamento delle difese immunitarie, contribuisce altresì alla purificazione dell'organismo. Lo stesso vale per il pompelmo, utile anche per la sua azione anti-colesterolo. Tra le verdure che forniscono maggiori benefici detossinanti, si ricordino le crucifere (cavoli, broccoli, verza). Fondamentali, poi, i carciofi che favoriscono la diuresi e i finocchi che agiscono sul gonfiore addominale.

Dieta post natalizia, via libera alle tisane drenanti

Oltre agli alimenti, una dieta detox non può non contemplare anche le tisane drenanti, ricche di proprietà antisettiche, disinfettanti e diuretiche. Oltre a purificare l'organismo da scorie e tossine, queste bevande aiutano a dimagrire in quanto, agendo sulle riserve di liquidi, riducono il senso di gonfiore, accelerano il metabolismo e forniscono energia al corpo. Tra le piante maggiormente utilizzate, includono:

  • finocchio;
  • carciofo;
  • anice;
  • liquirizia;
  • melissa;
  • tarassaco;
  • acetosa;
  • bardana;
  • achillea;
  • borragine;
  • drosera.

Le tisane drenanti vanno consumate preferibilmente senza l'aggiunta di zucchero e subito dopo la preparazione. Diversamente, infatti, le loro sostanze si disperderebbero. Ottime al mattino o la sera prima di andare a dormire, la dose giornaliera raccomandata è di una o due tazze.

Non c'è dieta post natalizia senza zuppe

Il miglior modo per rimettersi in forma dopo le vacanze di Natale è quello di consumare le zuppe, piatti unici dalle mille virtù. Innanzitutto, poiché contengono un elevato contenuto di acqua e di sali minerali, idratano. Sono, altresì, povere di calorie, si digeriscono facilmente, saziano e favoriscono il transito intestinale. La loro preparazione è molto semplice, basta aggiungere le verdure in pentola, versare l'acqua e magari insaporire il tutto con le spezie. In una dieta detossinante non possono di certo mancare alcune versioni di questa pietanza:

  • zuppa al cavolfiore e curcuma;
  • zuppa con mele e sedano;
  • zuppa di miso e tofu;
  • zuppa di sedano e finocchi;
  • zuppa di lenticchie;
  • zuppa di ceci e broccoletti;
  • zuppa con spinaci e zenzero;
  • zuppa di barbabietole, finocchi e mele;
  • zuppa di carote e zenzero.

Sarebbe preferibile preparare le zuppe in casa. Quelle che si trovano in commercio infatti, pur essendo più saporite, contengono elevati quantitativi di sodio e di glutammato, sostanze non salutari per l'organismo.

Dieta post natalizia e attività fisica, un connubio vincente

Nessuna dieta può dare i frutti sperati se non abbinata al sano movimento. Per dimagrire subito dopo le festività di Natale è bene prediligere le attività aerobiche (camminata, corsa, nuoto, ciclismo, sci di fondo), da eseguirsi 3-4 volte alla settimana per almeno 30-40 minuti e puntare tutto sulla durata. In questo modo si migliorano le funzionalità cardiocircolatorie, respiratorie, metaboliche e anche l'umore.

Pedalando e camminando si allenano gli addominali e i muscoli delle gambe. Tali attività, ideali per smaltire i chili in eccesso, non sono però indicate per coloro che soffrono di problemi articolari e che, diversamente, possono praticare il nuoto. Questo sport, infatti, risulta meno faticoso perché l'acqua agevola i movimenti e alleggerisce il peso corporeo. Oltre a bruciare i grassi, il nuoto modella al contempo il fisico.

Tra tutte le attività aerobiche, la corsa è quella più adatta per perdere i chili accumulati durante le festività natalizie in quanto, coinvolgendo le principali fasce muscolari, favorisce il consumo di calorie. Essa, inoltre, riduce la pressione arteriosa e previene le malattie cardiache. Si può praticare anche quando ci sono basse temperature, indossando indumenti realizzati con materiali appositi.

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.