Sarkozy insiste sulla linea dura: respinti immigrati con pochi soldi

I magrebini sono stati infatti respinti perchè non erano in possesso della quota di denaro fissata a garanzia di un &quot;sostentamento decoroso&quot;. Il requisito economico previsto dalla Francia è infatti di 62 euro nel caso in cui l’immigrato non abbia un alloggio. Di 31 euro se possono dimostrare di avere un punto di appoggio<br />

Ventimiglia - Parigi torna a farsi sentire. Iniziati i primi respingimenti dalla Francia di nordafricani muniti di permesso di soggiorno temporaneo e di titolo di viaggio, ma privi dei requisiti economici minimi previsti. I magrebini sono stati infatti respinti perchè non erano in possesso della quota di denaro fissata a garanzia di un "sostentamento decoroso". All’Ansa cinque tunisini, appena riammessi dalla Polizia di frontiera di Ventimiglia, hanno raccontato di essere parte di un gruppo di trenta, e di essere stati tutti fermati dalla gendarmerie martedì alla stazione di Nizza, poco dopo essere scesi dal treno. I nordafricani hanno spiegato di non aver superato il requisito economico, poichè tra tutti e cinque avevano in tasca solo 20 euro. Per questo motivo sono stati respinti in Italia. Il requisito economico previsto dalla Francia è infatti di 62 euro nel caso in cui l’immigrato non abbia un alloggio. Di 31 euro se possono dimostrare di avere un punto di appoggio.
I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.