La rivelazione sull'addio di Harry: ​"Le ultime parole della Regina..."

Alla vigilia dell'uscita della biografia dedicata ai duchi di Sussex, si scoprono i dettagli dell'ultimo intimo incontro tra Elisabetta e il nipote Harry, avvenuto in segreto un mese prima della partenza del principe per il Canada

L'11 agosto segnerà l'uscita definitiva in tutte le librerie britanniche e americane di "Finding Freedom", la biografia di Harry e Meghan scritta da Carolyn Durrand e Omid Scobie sui retroscena più scottanti della Megxit. Tra intrighi e rivelazioni, il libro promette di svelare come si è consumata la scissione reale più importante della storia della monarchia britannica. A stuzzicare la curiosità intorno all'ennesimo libro non autorizzato, il racconto inedito dell'incontro privato che la regina Elisabetta II ebbe con il principe Harry un mese prima dell'addio del nipote al Regno Unito.

A rivelare cosa successe il 1 marzo 2019 durante un pranzo privato avvenuto a Buckingham Palace è stato un inserviente al servizio di Sua Maestà e raccontato in "Finding Freedom - Harry and Meghan and the Making of a Modern Royal Family". La Megxit si era ormai compiuta, Harry e Meghan avrebbero lasciato il paese dopo poche settimane con un accordo rigidissimo e la regina Elisabetta volle incontrare il nipote in privato. Un appuntamento faccia a faccia tra nonna e nipote, senza titoli ingombranti. "La regina voleva assicurarsi che il principe Harry - rivela il tabloid inglese Express.uk - capisse che, nonostante la sua decisione e quella di Meghan, erano ancora parte della famiglia".

Nonostante la grande pressione mediatica creatasi per la decisione di Harry e Meghan di fare un passo indietro dai doveri reali, la regina Elisabetta decise di prendersi una pausa dagli impegni e convocare Harry per confrontarsi privatamente. "Elisabetta II gli ha fatto capire molto chiaramente che lui e Meghan sarebbero potuti tornare in qualsiasi momento, se avessero cambiato idea e lei li avrebbe accolti a braccia aperte", si legge nella biografia dedicata ai duchi di Sussex. Prima di essere una nonna, però, Elisabetta II è una regina e da sovrana si è comportata con il principe Harry, ricordandogli quanto la Megxit avesse dei limiti per delineati: "Lei voleva essere certa che Harry sapesse che c'erano dei limiti e l'intera configurazione è soggetta a una revisione dopo 12 mesi".

Il pranzo privato, che si consumò a Buckingham Palace un mese prima della partenza per il Nord America di Harry e Meghan, fu l'occasione per la sovrana di ribadire parte dell'accordo: "Gli disse che l'accordo poteva funzionare solo se lui e Meghan non avessero sfruttato il loro status reale e cercano di incassare. Per questo non ha permesso loro di usare la parola "royal" per la loro fondazione".

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.
Commenti

ROUTE66

Lun, 10/08/2020 - 16:07

Se uno rilegge l"articolo con attenzione Non può fare a meno di chiedersi: Ma NON è stato un incontro privatissimo. Alla faccia se NON fosse stato così privato cosa mai avessero saputo. Terzo ma NON ultimo per importanza,ma chi assume il personale in quella casa.

Ritratto di Flex

Flex

Mar, 11/08/2020 - 11:01

Ai giornali inglesi non dò più credito da decenni. Le "sparano grosse" solo per vendere giornali pieni di nulla. Non penso che la Regina in un incontro privato col nipote faccia presenziare un inserviente. Mi chiedo solo che senso ha questo articolo.