Over

Come fare amicizia a 60 anni

Anche a 60 anni è possibile fare amicizia: viaggi di gruppo, corsi di ballo e community online sono alcuni modi per conoscere nuove persone, seguendo anche i consigli della psicologa Rosa Francesca Capozza

Come fare amicizia a 60 anni
Tabella dei contenuti

Fare amicizia dopo i 60 anni può essere impegnativo. Complice la maturità anagrafica, molti senior provano una sensazione di profonda inadeguatezza di fronte alla prospettiva di una nuova relazione. E, così, spesso finiscono per assumere un atteggiamento rinunciatario e remissivo verso gli altri.

"Con il passare dell'età ci si abbandona all’abitudine manifestando un tendenziale rifiuto ad adattarsi al nuovo, che si tratti di persone o esperienze. Tale atteggiamento può inficiare la creazione di modalità di mediazione ed adattamento che sono i presupposti fondamentali per costruire relazioni interpersonali nuove", spiega alla nostra redazione la psicologa Rosa Francesca Capozza.

Ripartire da se stessi

Denti senior

Mettiamolo subito in chiaro: la maturità anagrafica non deve essere vissuta come una condizione invalidante o proibitiva per coltivare rapporti interpersonali. Anzi: si tratta di un aspetto del tutto trascurabile, un dettaglio di poco conto. Fondamentale è, invece, lo spirito di intraprendenza e la volontà di mettersi in gioco. La parola d’ordine è: ripartire da se stessi.

"Ripartire da se stessi può avvicinare agli altri nella misura in cui si coltivano interessi personali. - spiega la psicologa - Intendo dire che bisogna tenere vive le passioni, fare tutto ciò che può suscitare curiosità e interesse. Uscire dalla propria zona di comfort, specie per un senior, è molto importante per vincere eventuali resistenze o paure nell’affrontare nuove relazioni".

I consigli dell'esperta

senior amici 2

Stringere amicizia o semplicemente ampliare la propria rete sociale non è facile per nessuno, a qualunque età. Per certo, avere un atteggiamento di apertura nei confronti degli altri favorisce nuovi incontri e conoscenze.

"Anche dopo 'gli anta', l’approccio è fondamentale. - continua la dottoressa Capozza - Sicuramente non aiuta avere un atteggiamento polemico, lamentoso, volto a evidenziare esclusivamente gli aspetti negativi degli altri e della realtà”. Quindi "sì alla leggerezza e alla semplicità. Questo atteggiamento ha un grande potere attrattivo sugli altri".

Ma come si traduce tutto questo a livello pratico? "È molto semplice: bisogna prendere l’iniziativa. E quindi non attendere che siano gli altri ad invitare e proporre, ma cominciare a farlo in prima persona. Parlo di piccole attenzioni, gentilezze, telefonate, incontri a casa per un caffè o un tè. Oppure ci si può occupare di volontariato sociale o creare un piccolo circolo letterario. Insomma, bisogna darsi da fare".

Come fare amicizia

Senior

Dunque, per tessere nuove relazioni bisogna vincere l’inerzia ed uscire dalla propria comfort zone. Il passo successivo è quello di individuare attività di interesse che incentivino o favoriscano il contatto con persone sconosciute.

Ad esempio, ci si può iscrivere a un corso di ballo o fitness per senior (se l’intenzione è quella di conoscere coetanei). Oppure, si può partecipare a tornei sportivi amatoriali: moltissime associazioni o club del territorio organizzano attività ricreative per uomini e donne di tutte le età.

Chi ama viaggiare può considerare la possibilità di unirsi a un “gruppo vacanze”: sono un’ottima opportunità di scambio, condivisione e conoscenza. Lo stesso si dica per le visite guidate nei musei o nei siti archeologici e le escursioni.

Gli irriducibili delle “ore piccole”, invece, non avranno problemi a trovare locali che organizzano feste e serate all’insegna del divertimento e dello svago. Infine, anche internet è un ottimo strumento di socializzazione. Oltre alle piattaforme social più in voga, vi sono numerose app, forum e community in cui è possibile condividere le proprie passioni con sconosciuti. E chissà che, col tempo, non nasca una bella amicizia.

Commenti