Macchie della pelle: come nasconderle con il trucco

Macchie della pelle, una condizione che inizia gradualmente a presentarsi con l’avanzare dell’età ma che si può correggere con il giusto trucco

Macchie della pelle: come nasconderle con il trucco

Le macchie della pelle sono un segnale evidente che la cute sta invecchiando, ne sanno qualcosa gli over 60 alle prese con una eccessiva iperpigmentazione di alcune aree del corpo. In particolare quelle più esposte all’azione del sole come viso, mani, collo, braccia e schiena. Iniziano a presentarsi gradualmente dopo i 40 anni guadagnando terreno anno dopo anno. Del resto l’invecchiamento cutaneo è un processo naturale difficilmente arginabile, ma che si può guidare e rallentare grazie a una serie di sane abitudini.

Note anche come lentigo senili le macchie della pelle si manifestano attraverso delle ombreggiature dalla colorazione ocra-marrone ma anche grigio-nera. Ad agevolarle sono una scorretta esposizione ai raggi del sole combinata con il naturale processo di invecchiamento cutaneo, sollecitato e accelerato anche dallo smog, dall’azione del vento e dal fumo. I radicali liberi prevalgono in tandem con una produzione irregolare e più debole della melanina.

Cosa sono le macchie della pelle, perché si formano

Le macchie della pelle si presentano in modo naturale per via del processo graduale di invecchiamento del corpo e della cute. Come già anticipato possono comparire a partire dai 40 anni per poi aumentare e diffondersi, investendo in particolare le aree più esposte all’azione del sole. Quest’ultimo ha una certa responsabilità nel favorirne la formazione, in particolare se ci si sottopone ai suoi raggi senza la giusta schermatura protettiva. Ma tra i complici di questa condizione fisiologica possiamo annoverare anche i radicali liberi, azionati da smog, inquinamento, cattive abitudini come il fumo e alimentazione sbilanciata fino a una carente idratazione personale.

Oltre ovviamente all’azione del tempo che agisce sulla melatonina con un aumento localizzato dei melanociti che conferiscono il colore alla cute. Questo favorisce la formazione delle macchie della pelle con un formato variabile da pochi millimetri a un centimetro. Non sono presenti sintomi e la condizione non è patologica, un tempo venivano considerate macchie del fegato o considerate iperpigmentazione localizzata al pari delle lentiggini. Ma quest’ultima spesso è conseguenza diretta di infiammazioni, di variazioni ormonali, malattie interne e l’assunzione di alcuni medicinali.

Macchie della pelle, come nasconderle con il trucco

Non sono una presenza fastidiosa ma in alcuni casi le macchie della pelle possono risultare invadenti e vanno coperte, utilizzando la giusta combinazione di prodotti per il trucco. Partendo dalla base ovvero il correttore utile per ottenere un incarnato uniforme. Un prodotto morbido e fluido, dalla tonalità rosa o lilla, da applicare sulle macchie stesse e da sfumare con l’apposito pennellino o con pennello per il trucco. In questo modo si potrà ottenere una base coprente naturale, per poi passare a una tonalità di correttore più simile all’incarnato da stendere e sfumare delicatamente sulle parti interessate.

Non una magia ma il giusto utilizzo di correttori, o conclear, dalla tonalità complementare alle macchie presenti. Ad esempio il giallo copre il bruno, il verde il rosso, un prodotto da stendere sempre con l’aiuto di un pennellino così da sfumarlo. Il fondotinta andrà poi steso con il blender ovvero la spugnetta a forma di goccia, così da picchiettarlo senza trascinare via l’azione coprente. Per poi procedere come di consueto ad esempio con una mano leggerissima cipria per fissare il tutto, passando agli occhi, scegliendo tonalità leggere e naturali per un effetto nude look.

Soluzioni e rimedi alternativi

Per combattere le macchie della pelle è importante partire da una fase di prevenzione abbracciando uno stile di vita sano, ed esponendo la cute al sole e alle lampade abbronzati con il giusto schermo solare. Effettuando visite dermatologiche di controllo e cercando di curarle e schiarirle con alcuni prodotti naturali, meglio se suggeriti dal medico stesso. Ottimi anche i peeling e le creme schiarenti da effettuare nei centri beauty più qualificati, oltre alle maschere e gli impacchi naturali da introdurre all’interno di una routine fatta di scrub, pulizia del viso e creme idratanti. Il succo di limone spremuto e steso con un batuffolo di cotone migliora l’elasticità della pelle e la produzione del collagene. Anche l’aceto di mele aiuta a schiare le macchie, l’aglio da strofinare sulle aree interessate diminuisce le parti più scure fino al gel all’aloe vera ottimo per ridurre l’effetto.

Immagine strip mobile Immagine strip desktop e tablet

Commenti