Integratori alimentari:tutti i rischi di un utilizzo scorretto

Gli integratori alimentari apportano vitamine e sali minerali al nostro organismo quando si hanno specifiche carenze. Oggi se ne fa un uso eccessivo e non corretto che provoca danni al nostro organismo. A lanciare l’allarme è il Journal of the American Medical Association

Gli integratori alimentari devono essere assunti con moderazione e scelti con molta attenzione. Se non assunti in modo corretto gli integratori possono provocare gravi danni alla nostra salute.

A sostenerlo è il Journal of the American Medical Association che lancia per primo l’allarme sull’abuso della prescrizione di integratori da parte dei medici. Ad occuparsi di una specifica inchiesta sull’argomento vi è anche la Federazione Italiana Scienze per la Vita.

Nella maggior parte dei casi esaminati l’uso degli integratori interferisce con patologie e trattamenti farmacologici che procurano effetti negativi. Se assunti in maniera eccessiva, infatti, determinati oligominerali e vitamine provocano uno stato di tossicità. Molti antiossidanti in eccesso rischiamo di tramutarsi in pro- ossidanti andando ad intaccare il Dna e le membrane cellulari.

Gli integratori alimentari sono utili solo se ne abbiamo realmente bisogno, ossia se siamo in presenza di una carenza fisiologica o patologica. Più efficaci solo le vitamine e i sali minerali che introduciamo nel nostro organismo quotidianamente con un’alimentazione sana e bilanciata ricca di frutta e verdure. A ribadire questa sana abitudine è la Dott.ssa Patrizia Hrelia della Società Italiana di Tossicologia. Ella dichiara che la frutta e la verdura sono in grado di garantire una maggiore e costante concentrazione nel sangue di vitamine e oligominerali, elementi vitali per il nostro benessere.

Dietro l’utilizzo di questi integratori alimentari si nutrono molteplici aspettative e speranze. Spesso si pensa che essi possano essere una valida cura a determinate patologie e malattie. In realtà attraverso gli integratori si agisce solo sulla prevenzione di malattie degenerative e di tumori. Pertanto è compito dei medici e dei farmacisti non alimentare troppo le speranze e le aspettative dei consumatori di integratori fornendo loro una corretta ed efficace informazione. Essi devono informare in maniera veritiera e onesta sui rischi di sovradosaggio e sui rischi che si corrono con l’interazione di altri farmaci.

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.
Commenti
Ritratto di DuduNakamura

DuduNakamura

Dom, 16/12/2018 - 10:02

Come tutto quello che riguarda la farmacia, è buono l'uso ma non l'abuso. Tutte le sostanze "attive", hanno sempre controindicazioni, quindi l'uso inutile di farmaci ci espone solo agli effetti secondari non voluti. Purtroppo molti pensano di prevenire le malattie con l'abuso di medicinali inutili (anche integratori più o meno alimentari...) non capendo che rendono il corpo meno reattivo ai principi attivi (assuefazione) ed intossicano fegato reni ecc... per smaltire molecole inutili (la cosidetta pipì dei ricchi).

Tobi

Dom, 16/12/2018 - 22:11

Concordo che gli integratori debbano essere usati in modo consapevole e dietro l'indicazioni degli esperti, ma mi piacerebbe che un discorso simile sia fatto soprattutto con i farmaci e le prescrizioni facili fatte da molti medici dietro interessi che poco hanno a che fare con la tutela della salute dei pazienti. Per quanto mi risulta è l'abuso di farmaci che è causa di un numero elevatissimo di morti. Che lo si dica.

Ritratto di aresfin

aresfin

Lun, 17/12/2018 - 14:09

"In realtà attraverso gli integratori si agisce solo sulla prevenzione di malattie degenerative e di tumori". A me tanto basta per farne uso.

brucao

Mar, 18/12/2018 - 11:53

"In realtà attraverso gli integratori si agisce solo sulla prevenzione di malattie degenerative e di tumori" condivido che sia una buona ragione per farne uso. "è compito dei medici e dei farmacisti non alimentare troppo le speranze e le aspettative dei consumatori di integratori fornendo loro una corretta ed efficace informazione" quella che manca in realtà, soprattutto in merito a frutta e verdura che dovremmo mangiare nell'ordine dei 400-500 grammi al girono e colta al massimo da 30 minuti per avere tutti i nutrienti necessari. Nei supermercati non credo ci siano cibi, surgelati o confezionati, che riescano a garantire i nutrienti necessari, ma nessuno lo dice

brucao

Mar, 18/12/2018 - 11:54

e soprattutto il consiglio di medici e farmacie per integratori sintetici e non naturali

ginfrancorebesani

Mer, 19/12/2018 - 10:35

Se fosse come asserisce "brucao" dovrei dire addio a frutta e verdura. Quando mai, anche se colta nell'orto o nel campo vicino, si riesce a mangiare frutta e verdura còlta al massimo da trenta minuti? Ormai siamo tutti dietologi (per fortuna ancora con molte eccezioni)

brucao

Mer, 19/12/2018 - 10:56

hai ragione con mlte eccezioni, ma basta semplicemente seguire le indicazioni del OMS senza essere dietologi