Tutti i buoni motivi per mangiare il parmigiano

Non solo gustoso ma anche un formaggio ricco di proprietà benefiche. Ecco perché portare il parmigiano a tavola

Tutti i buoni motivi per mangiare il parmigiano

Il parmigiano è un formaggio gustoso e allo stesso tempo molto nutriente. Buono da mangiare da solo, a pezzettini, assieme alla frutta, ma anche grattugiato su diverse pietanze. Grazie ai suoi componenti fa bene alle persone di tutte le età e anche alle donne in gravidanza. Inoltre si tratta dell’unico formaggio che sopporta una lunga stagionatura senza necessità di additivi per la sua conservazione. Anzi, più è stagionato più lo si digerisce con facilità. Tante le sue proprietà benefiche per il nostro organismo.

Fa bene alle ossa

Acqua, proteine, calcio, zinco, ferro, sali minerali e vitamine, i principali componenti del parmigiano. Elementi fondamentali per il nostro organismo. Per ogni 100 grammi di prodotto è possibile trovarvi 30 grammi di acqua, 33 grammi di proteine, 28 grammi di grassi, e poco più di un grammo di sale. Mentre sono 392 le calorie complessive. Quante volte abbiamo sentito dire che mangiare il parmigiano fa bene alle ossa? Nulla di più vero. Un pezzettino da 20 grammi infatti contiene la stessa quantità di calcio che si trova dentro a un bicchiere di latte. Una fetta da 50 grammi contiene invece 580 milligrammi di calcio e cioè circa la metà del fabbisogno giornaliero per una persona adulta. Consumare questo formaggio dunque vuol dire proteggere le ossa e, proprio per questo motivo, secondo gli esperti deve essere inserito nell’alimentazione di chi soffre di osteoporosi. Il parmigiano è altresì consigliato alle donne in gravidanza proprio perché soddisfa il fabbisogno di calcio assieme ai folati, alle vitamine, allo zinco e ai sali minerali.

Tutti i benefici

Mangiare del parmigiano vuol dire tenere alte le difese immunitarie. La presenza di vitamina B, assieme a ferro e zinco, ha infatti l’effetto di stimolare la produzione di anticorpi. Il ferro ha anche la proprietà di favorire la produzione di emoglobina, di globuli rossi e assicura una regolare ossigenazione delle cellule del corpo. Sostiene anche le funzioni del fegato, della milza e dell’intestino. Lo zinco supporta e stimola il processo digestivo e regolarizza il livello di stress. Il parmigiano aiuta anche a regolare la pressione arteriosa grazie alla presenza dei tripeptidi che si formano durante la fase di produzione del formaggio. Le esorfine, altri elementi presenti, hanno proprietà antidolorifiche e allo stesso tempo rilassanti. La vitamina A aiuta a proteggere la vista e con le sue proprietà antiossidanti, combatte i radicali liberi che sono i responsabili dell’invecchiamento delle cellule. I sali minerali sono fondamentali per la formazione di denti, ossa, per lo sviluppo di tessuti e organi e regolano l’equilibrio idro-salino. Attenzione: il parmigiano contiene colesterolo, quindi va consumato in modo moderato da parte dei soggetti che hanno problemi di ipercolesterolemia.

Proprietà energetiche e dimagranti

Il parmigiano ha proprietà energizzanti grazie alle sue vitamine e proteine. Funge da integratore naturale. Motivo per il quale è consigliato agli sportivi o a chi ha una vita molto intensa. Consigliato inoltre a chi vuol dimagrire perché stimola la perdita di grasso grazie al Cla (coniugati dell’acido linoleico), un acido grasso essenziale che favorisce la perdita di calorie anche a riposo. Il parmigiano inoltre dona senso di sazietà e, se consumato assieme a delle verdure fresche, stimola la diuresi favorendo una buona depurazione. Come tutti gli alimenti, questo formaggio va mangiato con moderazione. Gli esperti consigliano di consumarlo tre volte a settimana, 40 grammi per volta.

Commenti