Le regole per una corretta abbronzatura. Ecco i prodotti più adatti

Abbronzatura perfetta e senza rischi anche per i senior amanti delle giornate di sole e delle passeggiate all'aria aperta. Ecco come fare e quali i prodotti più adatti

Over 60, regole per una corretta abbronzatura: ecco i prodotti più adatti

Sole abbronzatura in sicurezza anche per la categoria over, amante delle escursioni, delle giornate in spiaggia e del sole estivo. Ecco quali prodotti impiegare e le soluzioni alimentari più idonee, così da evitare scottature, eritemi e arrossamenti fastidiosi. I raggi solari sono fondamentali per il benessere dell'organismo: garantiscono infatti una ricarica importante di vitamina D, sono in grado di migliorare le difese immunitarie, preservare la salute delle ossa e agire positivamente per la mente. In particolare aiutano a migliorare le facoltà cognitive e la memoria. Ciò che conta è che l'esposizione avvenga in sicurezza, sollecitando una buona abbronzatura anche grazie al supporto delle strategie più consone per la pelle. Scopriamo insieme come.

Over 60, abbronzatura e protezione

Esporre correttamente la pelle al sole è una necessità, perché previene problematiche e irritazioni quali scottature o eritemi e favorisce, al contempo, una corretta abbronzatura, salutare anche per lo stesso organismo che può godere di una ricarica di vitamina D e dei benefici dei raggi UV.

Ed è proprio la qualità e la quantità di melanina presente nel derma a definire il fototipo di appartenenza, la reazione della pelle all'esposizione solare e la conseguente abbronzatura che ne può derivare. Ad esempio la cute dei senior risulta molto delicata, a prescindere dal fototipo di appartenenza, e per questo richiede maggiori attenzioni.

Per questo è bene utilizzare creme con fattore di protezione SPF 50+, perfette per le pelli più chiare o per chi assume farmaci o soffre di qualche patologia. Un'opzione utile anche per gli over 60 che si sono sottoposti a trattamenti estetici quali peeling, laser oppure presentano tatuaggi. Il fattore di protezione si può gradualmente ridurre se il fenotipo è meno chiaro, oppure se l'abbronzatura risulta più intensa. Ma è importante chiedere supporto al dermatologo, così da prevenire anche problematiche serie come i tumori cutanei, e avendo cura di spalmare prodotti doposole post doccia. Una necessità per rinfrescare il derma, idratandolo al contempo.

Abbronzatura, trucchi e prodotti per agevolarla

Per una buona abbronzatura la regola principale riguarda la prevenzione, non solo attraverso l'utilizzo di creme con un'adeguata protezione ma anche con la scelta di cibi, integratori e bevande specifiche. È sempre meglio preferire prodotti naturali e confrontarsi con un medico, evitando un fai da te dannoso.

  • Integratori alimentari: vanno prescritti dal medico e assunti in modo calibrato qualche settimana prima dell'esposizione al sole. Perfetti per agevolare la produzione di melanina, solitamente a base di betacarotene, vitamina E, A e C, licopene, L-tirosina, selenio. Bisogna evitare, però, di eccedere con i dosaggi;
  • alimentazione: anche i cibi possono accorrere in aiuto, molte sostanze presenti negli integratori sono facilmente reperibili attraverso l'alimentazione. Ad esempio il betacarotene, che svolge un'azione stimolante per la melanina, rallentando l'invecchiamento cutaneo, è contenuto nelle carote, albicocche, melone, spinaci, pesche, mango. La vitamina C, che aiuta la pelle a rigenerarsi e proteggersi, è presente nei kiwi, fragole, verdure a foglia verde, fave, piselli. Selenio, vitamina A ed E sono importanti perché schermano e favoriscono una buona idratazione e sono presenti nelle noci del Brasile e nel pesce, nel cavolo verde, broccolo, patata dolce, olio vegetale, semi, asparagi, ceci e crescione. Il licopene previene le scottature ed è largamente presente nei pomodori e nell'anguria, mentre la L-tirosina è recuperabile nell'alga spirulina, nello stoccafisso, nella soia e nel formaggio;
  • idratazione: per supportare la cute durante questa fase è bene assicurare una buona idratazione a tutto l'organismo, sia assumendo acqua naturale che infusi, tisane, acque aromatizzate, tè, succhi di frutta. Ma anche degustando tanta frutta e verdura, ricchissime di acqua, perfette per impedire la desquamazione del derma o le screpolature;
  • stile di vita sano: meglio evitare il fumo, fonte primaria di invecchiamento cutaneo e di radicali liberi e moderare anche l'assunzione di alcolici responsabili di una disidratazione fisica. Utilizzare abiti leggeri per permettere alla pelle una corretta traspirazione e praticare impacchi e scrub detox sulla pelle, per eliminare le cellule morte in favore di una rigenerazione e una migliore abbronzatura;
  • oli e unguenti: per una cute morbida, per preservare l'abbronzatura a lungo, è utile splamare oli e unguenti di origine naturale, così da idratarla e ammorbidirla sfiammando eventuali arrossamenti. I più adatti sono l'olio alle mandorle, al germe di grano, seguiti da jojoba, macadamia, argan, cocco, sesamo, canapa, ricino, borragine. Si applicano sulla cute umida, dopo la doccia per un migliore assorbimento, così da idratare e ammorbidire. Spesso di possono applicare anche sui capelli, per un impacco nutriente per la chioma sfibrata dal sole, da detergere poi come di consueto.

Commenti