Come rassodare le braccia

Esercizi, creme rassodanti e alimentazione ricca di antiossidanti sono gli ingredienti fondamentali per ridare tono muscolare ed elasticità alle braccia

Rassodare le braccia a 60 anni

Gli anni che passano non si vedono solo sul viso, sulle mani e sul collo. Anche le braccia subiscono modifiche a causa dell’età che avanza, perdendo tono muscolare ed elasticità tanto da apparire più rilassate e meno toniche. La causa è spesso il naturale processo di invecchiamento dei tessuti muscolari e cutanei, accompagnato dalla riduzione della produzione di collagene ed elastina.

Spesso indossare una canotta o una maglia che lascia scoperte le spalle e le braccia può creare disagio, inducendo a preferire indumenti che in qualche modo celano eventuali inestetismi e rendono meno visibili le braccia. Rinunciare a una mise particolare non è tuttavia la soluzione migliore da adottare, soprattutto perché esistono diverse strategie da mettere in pratica per rassodare le braccia.

Esercizi mirati, creme rassodanti efficaci e alimentazione sana sono le parole chiave per migliorare l’aspetto di questa importante parte del corpo.

Esercizi per rassodare le braccia

Per rassodare le braccia non occorre sottoporsi a estenuanti allenamenti in palestra, tuttavia è fondamentale dedicarsi all’attività fisica in modo regolare e impostare una routine composta da esercizi mirati ed efficaci, da svolgere comodamente anche a casa. È sufficiente dotarsi di piccoli pesi da tenere in mano, che possono essere tranquillamente sostituiti da bottiglie d’acqua. Ecco alcuni esempi di esercizi che richiedono pochi minuti:

  • senza l’ausilio di attrezzi, si stringono i pugni e si portano al petto flettendo i gomiti, spingendo poi in avanti un pugno alla volta cercando di girare il pugno verso l’interno, riportando poi il braccio nella posizione iniziale;
  • usando un peso da tenere con entrambe le mani, si portano le braccia dietro la testa piegando i gomiti, cercando di mantenere la posizione per alcuni secondi prima di ricondurre le braccia al petto;
  • tenendo un peso con ogni mano, si distendono le braccia lungo i fianchi e si sollevano contemporaneamente verso i lati, non oltrepassando le spalle e mantenendo il dorso delle mani verso l’esterno;
  • sempre impugnando due pesi, con le braccia distese e i palmi delle mani rivolti verso l’alto, si piegano i gomiti portando le mani al petto cercando di mantenere la schiena dritta e senza sollevare le spalle.

Creme e lozioni per tonificare le braccia

Le creme rassodanti sono un valido aiuto per rassodare le braccia agendo direttamente sulla pelle, per contrastare la perdita di elasticità. La scelta dei prodotti da utilizzare non dev'essere lasciata al caso, preferendo ad esempio creme a base di collagene ed elastina oppure di acido ialuronico.

Chi preferisce i rimedi naturali, inoltre, può fare riferimento ad alcuni oli a base di vitamina E oppure ai burri di origine vegetale, come il burro di Karitè, che oltre a dare nutrimento contribuiscono a ridare tono alla pelle.

Braccia toniche: un aiuto dall’alimentazione

Una dieta ricca di vitamine e antiossidanti è sempre utile per contrastare gli effetti dell’invecchiamento, grazie all’azione efficace contro i radicali liberi. Altrettanto importante è l’azione delle proteine, così come l’apporto dei grassi buoni soprattutto appartenenti al gruppo degli Omega 3.

Commenti