Benessere

Giornata mondiale del libro: perché leggere è un toccasana per la mente

In occasione della Giornata Mondiale del Libro che si celebra il 23 Aprile scopriamo insieme tutti i benefici della lettura di un libro per la mente umana

Giornata mondiale del libro: 6 benefici della lettura (toccasana per la mente)

Ascolta ora: "Giornata mondiale del libro: 6 benefici della lettura (toccasana per la mente)"

Giornata mondiale del libro: 6 benefici della lettura (toccasana per la mente)

00:00 / 00:00
100 %

La lettura di un libro è da tempo considerata un vero e proprio toccasana per la mente e per l’anima.

Diventa un “luogo condiviso” in cui dimorano tutte le sensazioni, gli stati d’animo e le emozioni che caratterizzano la natura umana e nelle quali è inevitabile rispecchiarsi per rintracciare parti del proprio essere. Dal 1961 il libro è diventato uno strumento di terapia all’interno di quella che è stata definita dalla Webster International “biblioterapia”. Non è altro che l’utilizzo di un insieme di letture scelte come strumenti terapeutici in medicina e psichiatria. È un mezzo per risolvere problemi personali grazie a una vera e propria lettura guidata.

Oggi questa pratica è molto diffusa nel mondo occidentale, soprattutto in Inghilterra, all’interno degli ospedali britannici nei quali sono state istituite delle vere e proprie biblioteche. Il libro è ritenuto un alleato prezioso per curare la depressione, l’isolamento sociale, l’ansia e lo stress. È un valido strumento che aiuta a chi legge a lenire le proprie sofferenze interiori. È fonte di idee e input creativi che stimolano al miglioramento, alla continua riflessione su di sé per migliorarsi ed evolversi.

Tutti i benefici di un libro per la mente

1. Diffusore del sapere

Grazie ad un libro impariamo a conoscere il mondo che ci circonda perché ci invita inevitabilmente a riflettere su ciò che accade e sulle proprie esperienze di vita sviluppando un affinato senso critico;

2. Migliora le capacità cognitive

Attraverso la lettura la mente affina la capacità di concentrazione e quella di memoria. Di conseguenza il cervello si mantiene costantemente attivo contrastando l’invecchiamento e l’insorgere di malattie neurodegenerative come l’Alzheimer;

3. Migliora le capacità linguistiche

Quando si legge inconsciamente contribuiamo ad arricchire il nostro lessico. Le parole nuove che apprendiamo grazie ai libri che leggiamo si aggiungono a quelle che già conosciamo e ci consentono di esprimerci meglio quando parliamo e scriviamo;

4. Fonte di relax

Diversi studi scientifici dimostrano che quando siamo intenti a leggere un libro il nostro battito cardiaco rallenta e la muscolatura si rilassa. In quel momento ci si immerge in uno stato di benessere inedito che contrasta lo stress e la vita frenetica quotidiana;

5. Stimola la socialità

Un buon libro può diventare l’occasione per conversare con gli altri e condividere opinioni e passioni;

6. Rende empatici e creativi

Attraverso le storie che leggiamo ci avventuriamo in un mondo inedito in cui sperimentiamo sulla nostra pelle nuove emozioni e stati d’animo.

È inevitabile rispecchiarsi col vissuto dei personaggi e delle vicende che vengono narrate. Ciò è fonte di creatività perché aiuta a stimolare e risvegliare la propria parte più fantasiosa e vitale.

LEGGI ANCHE

Commenti