Cultura e Spettacoli

Da Sanremo vuoto a Fedez polemico: i momenti cult del 2021

Dal festival di Sanremo senza pubblico, alle polemiche di Fedez. Dal trionfo dei Maneskin all'addio a Raffaella Carrà: 10 istantanee indimenticabili per ripercorrere il 2021 della tv

Da Sanremo vuoto a Fedez polemico: i momenti cult del 2021

Momenti intensi, spiazzanti, surreali. A volte dolorosi. Pieni di emozioni o inaspriti dalle polemiche. Il 2021 televisivo ha consegnato al pubblico una serie di immagini e di sequenze destinate, a modo loro, a rimanere impresse nella memoria. Frammenti che, selezionati e ripercorsi nel loro insieme, restituiscono un racconto lungo un intero anno: 365 giorni filtrati dall'occhio delle telecamere. Abbiamo provato a fissare dieci istantanee rappresentative dell'anno appena trascorso.

Sanremo senza pubblico (2-6 marzo)

Amadeus e i cantanti sul palco. Davanti a loro, il deserto. Il 2021 televisivo resterà caratterizzato, innanzitutto, per un festival di Sanremo segnato dalle negative conseguenze della pandemia. A causa delle limitazioni introdotte dal governo per ridurre la diffusione del Covid, la rassegna canora va in scena dal 2 al 6 marzo con la totale assenza di pubblico al teatro Ariston. Non era mai accaduto nella storia della manifestazione. Per cinque serate, Amadeus affiancato dallo showman Fiorello presenta la kermesse davanti a una platea completamente vuota. Un’immagine surreale, straniante anche per il pubblico da casa.

Fedez accusa la Rai di censura (1 maggio)

Fedez accusa la Rai di tentata censura. E si scatena un polverone. Prima di esibirsi al concertone del primo maggio 2021, il rapper denuncia sui social di aver dovuto trattare con i vertici di Rai3 per i contenuti scomodi di un suo monologo. Di fatto, però, il cantante sale sul palco e riesce a pronunciare il suo intervento sparando a zero contro Mario Draghi, la Lega, il Vaticano e le associazioni Pro Vita. Sai che novità. La Rai, da parte sua, nega che vi sia stato alcun controllo preventivo sui testi e sconfessa l’artista. Lui, in tutta risposta, pubblica il video di una telefonata infuocata intercorsa con i vertici aziendali prima dell'esibizione. “Io sono un artista, salgo sul palco dico quello che voglio”, sbotta il marito di Chiara Ferragni, improvvisandosi paladino della libertà d’espressione. Ma la Rai lo accusa di aver operato dei tagli su quel filmato. Interviene pure l’Ad di Viale Mazzini, Fabrizio Salini, scoppia il caos. Alla fine, però, finisce a tarallucci e vino: la tv pubblica non farà causa all’arista e quest’ultimo a distanza di mesi tornerà proprio su Rai3, ospite di Fabio Fazio.

Eurovision, il trionfo dei Maneskin (22 maggio)

Altro che "Zitti e buoni". Dopo la vittoria al festival di Sanremo, i Maneskin accedono di diritto all’Eurovision Song Contest di Rotterdam in rappresentanza dell’Italia. Sul palco della manifestazione europea, i nostri connazionali fanno letteralmente faville e con una progressiva scalata ottengono il trionfo nella combattuta finale del 22 maggio. Per la band italiana è una vera e propria consacrazione che dà inizio a una serie di successi e di riconoscimenti internazionali. Anche oltreoceano. Il gruppo capitanato dal frontman Damiano David, a novembre, conquista pure la vittoria agli Mtv European Music Awards come miglior band rock. La prima volta in assoluto per degli artisti tricolori.

Addio a Raffaella Carrà, i funerali in tv (9 luglio)

Nell'ora più triste, Raffaella Carrà unisce ed emoziona ancora l'Italia. La regina dello spettacolo muore il 5 luglio 2021 e il ferale evento suscita un’ondata di commozione che attraversa il Paese. La Rai, che per tanti anni era stata la casa professionale dell'arista bolognese, trasmette in diretta le immagini del corteo funebre e quelle delle esequie. Le telecamere documentano l'affetto sincero che tante persone comuni avevano per la primadonna dello spettacolo italiano. Davanti al feretro della compianta artista sfilano colleghi e fan di ogni età. Il mondo del piccolo schermo si ferma per tributare l’ultimo saluto alla sua icona.

Cartabianca, torna Mauro Corona (21 settembre)

A volte ritornano. A un anno dal suo allontanamento da Rai3, avvenuto dopo uno scontro in diretta con Bianca Berlinguer, Mauro Corona torna come ospite fisso a Cartabianca. Un vero colpo di scena, visto che il direttore di rete Franco Di Mare era stato categorico e aveva ribadito di considerare lo scrittore montanaro “fuori” dalla trasmissione. Per la conduttrice Berlinguer, invece, una vittoria: la giornalista, infatti, aveva più volte chiesto al numero uno del canale di reintegrare Corona, senza tuttavia essere esaudita. Per celebrare il proprio ritorno, l’alpinista appare in collegamento vestito di tutto punto e con un mazzo di fiori da offrire idealmente alla conduttrice.

Tapiro d'oro ad Ambra Angiolini (13 ottobre)

Il tapiro d'oro ad Ambra Angiolini diventa un caso. Un'occasione per scatenare la solita polemica dai contorni pretestuosi. L'ironico premio, attribuito alla showgirl per la fine della relazione con Massimiliano Allegri, suscita indignazioni e alzate di scudi a scoppio ritardato. Qualcuno addirittura lo bolla come un atto irrispettoso nei confronti delle donne, dimenticando che Striscia la Notizia aveva dispensato tapiri anche a uomini protagonisti di analoghe vicissitudini amorose.

Lady Gaga, lo "schiaffo" a Fabio Fazio (14 novembre)

Fabio Fazio fa il colpaccio televisivo del 2021 e ospita Lady Gaga a Che tempo che fa. Al cospetto della star italoamericana, il conduttore di Rai3 si scioglie in mille ossequi e in altrettanti convenevoli. L'intervista è un profluvio di complimenti per la protagonista del film House of Gucci, alla quale Fazio anche offre un mazzo di rose prima di congedarsi. E qui arriva il bello: in un filmato pubblicato sui social si vede l’attrice che, arrivata in albergo dopo l’ospitata in Rai, getta il bouquet di Fazio per terra E se ne va. Un gesto che ha attirato le ironie della rete.

Giornalista palpeggiata in tv (27 novembre)

La giovane inviata di Toscana Tv, Greta Beccaglia, viene palpeggiata da un tifoso all’esterno dello stadio di Empoli. Le immagini vengono riprese in diretta. Il gesto indigna parecchio e nel giro di poche ore il responsabile viene individuato dalle forze dell’ordine: si tratta di un 45enne, supporter della Fiorentina. Nei suoi confronti la giornalista sporgerà denuncia.

Il farmacista col braccio in silicone va in tv (8 dicembre)

Massimo Giletti ospita a Non è l'Arena il dentista di Biella che aveva provato a farsi vaccinare su un braccio in silicone. In tv, il medico motiva il suo gesto parlando di "provocazione" per "lanciare una protesta personale". “Io volevo richiamare un po' di persone per manifestare il mio pensiero”, afferma su La7. Poi la sua surreale versione dei fatti arriva a un colpo di scena: incalzato dal conduttore, l’uomo rivela infatti di essersi vaccinato davvero il giorno successivo a quello della performance che gli era costata un'indagine con l'accusa di tentata truffa ai danni dello Stato. Povera Italia.

Ballando con le Stelle, finale infuocata: Morgan sbotta contro Lucarelli e Mariotto (18 dicembre)

Morgan sbotta contro Selvaggia Lucarelli e Guillermo Mariotto durante l'infuocata finale di Ballando con le Stelle. Il cantante perde il controllo dopo che i due giurati, con il loro voto, lo avevano estromesso dalla gara in favore di Arisa. "Spero che la prossima edizione voi non ci siate, due giudici come voi andrebbero licenziati, dovete smettere di rubare lo stipendio", esclama Morgan scatenando la bagarre. Selvaggia Lucarelli tenta di replicare, poi evita di cadere nella provocazione. La conduttrice Milly Carlucci è costretta a intervenire per placare gli animi.

Commenti