Senior e caldo, 5 trucchi per una casa più fresca

Caldo estivo e afa, ecco qualche soluzione utile per rendere la casa più fresca anche durante le ore della giornata più critiche e roventi

Senior e caldo, 5 trucchi per una casa più fresca

Il caldo eccessivo spesso incide negativamente sulla bellezza del periodo estivo, rallentando o abbattendo il desiderio di trascorrere le giornate all'aria aperta. Ma anche la vita domestica potrebbe trasformarsi in un incubo rovente, per questo è importante cercare di creare una temperatura casalinga gradevole. Una necessità per la salute personale, in particolare per i senior che magari non dispongono di un condizionatore.

Sia per scelta economica, perché troppo impattante sulla bolletta, ma anche per rispetto nei confronti dell'ambiente o semplicemente per una necessità legata al benessere personale. È comunque possibile rinfrescare l'appartamento anche in estate, grazie all'impiego di qualche trucco e soluzione, meglio ancora se economico. Scopriamo come fare.

Caldo eccessivo, cosa accade al nostro corpo

I senior, sempre attenti al benessere personale, sono consapevoli del disagio provocato da un'esposizione prolungata alle temperature elevate. In particolare durante le ore più roventi della giornata, come è spesso indicato dagli esperti, con ondate pesanti di calore sia fuori che dentro casa. Le temperature troppo alte agiscono sul processo di termoregolazione del corpo che, di solito, si raffredda grazie al sudore. Se l'umidità è eccessiva la temperatura dell'organismo non evapora, come di consueto ma continua ad aumentare con ripercussioni per gli organi interni e il cervello. Partendo dagli effetti più lievi e classici come crampi, edemi, svenimenti, passando a quelli più seri quali colpo di calore, disidratazione, malore, congestione. Con effetti diretti sulle patologie croniche, sulla pressione in particolare per i soggetti cardiopatici, oppure per chi soffre di ipertensione.

Casa fresca, tutte le soluzioni e i trucchi

Per contrastare il caldo eccessivo è importante mettere in partica alcuni semplici ma utili accorgimenti, così da godere completamente dei benefici offerti dal periodo estivo senza che l'afa incida sul benessere personale. Nonostante questa sia la stagione più amata, il più delle volte il caldo torrido tende a rovinarne gli effetti positivi, tramutando il relax o le vacanze in un momento di disagio. Trasformare la casa in un fresco rifugio diventa una necessità impellente, anche se non si dispone di un condizionatore o non si vive in alta montagna. Ecco qualche soluzione valida e davvero efficace.

Finestre e scelte cromatiche

Chiudere le finestre durante le ore più calde è un rimedio molto efficace, anche se potrebbe sembrare un controsenso. In questo modo si impedisce all'afa e all'umidità di varcare la soglia di casa, preferendo arieggiare durante le ore più fresche ovvero la mattina presto e la notte. Meglio se con il supporto di persiane semichiuse e tapparelle abbassate, chiudendo anche le porte tra i vari ambienti della casa. In modo da preservare il fresco nell'area dove si soggiorna, agevolando il tutto con l'utilizzo di tende chiare dal tessuto leggero.

Dispositivi elettrici, un uso ragionato

Spegnere gli elettrodomestici che non servono favorisce un buon risparmio energetico e anche economico. Oltre a impedire un'inutile produzione di calore casalingo. Si consiglia l'impiego di lampadine led a basso consumo, con una ridotta emissione di CO2. In generale meglio sfruttare la luce naturale, fonte anche di benessere e di vitamina D.

Utilizzare un ventilatore potrebbe aiutare in questa situazione. Perfetto per un flusso d'aria fresca costante che si può aumentare posizionandovi davanti una bacinella ricolma di ghiaccio, per un effetto brezza.

Piante, verde e terrazza

Se il sole investe il terrazzo o il balcone durante le ore più calde è meglio proteggerlo con l'aiuto di un ombrellone o di tende schermanti. Ma anche con l'aggiunta di piante ed elementi green, come ad esempio rampicanti, ulivo, vite, in grado di ridurre il calore. Una scelta da estendere anche all'interno della casa così da permettere l'ossigenazione dell'aria, scegliendo tra le più adatte quali la palma Areca, il Photos, la Sansevieria, l'aloe vera, il ficus Benjamin, le gerbere e le azalee. Un ambiente sicuramente più fresco e rilassante, perfetto per i senior appassionati del genere.

Umidità e cucina

Evitare di produrre umidità può migliorare la temperatura casalinga, ad esempio relegando docce e lavatrici durante le ore più fresche o notturne. In questo modo si impedisce la formazione di condensa e di vapore, in grado di aumentare la sensazione di caldo. Lo stesso discorso vale per la cucina ovvero passare ore e ore davanti ai fornelli non può che aumentare la temperatura. Se proprio non se ne può fare a meno è meglio cucinare all'aperto con il supporto di un barbecue. Oppure preferire cibo già pronto o alimenti freschi, ricchi di acqua come frutta, verdura, insalate. Un toccasana per il corpo in grado di offrire una buona idratazione e una ricarica di sali minerali.

Tessili e letto

Un letto fresco e pulito è l'ideale per agevolare un buon sonno ristoratore, per questo è fondamentale effettuare il cambio stagionale della biancheria della camera da letto. L’ideale è cambiare spesso le lenzuola, inumidendole leggermente prima di riposare. Utilizzando tessuti freschi e leggeri anche per il resto della casa, indumenti compresi, così da far respirare la pelle rinfrescandola al contempo.

Commenti