Salute

Ottobre, tutti i superfood del mese

Ecco tutti i superfood del mese di ottobre, un aiuto importante per effettuare il cambio di stagione e un supporto per la salute

Ottobre, tutti i superfood del mese

I Superfood di ottobre, sono cibi e prodotti del mese utili a rinforzare il sistema immunitario in funzione del cambio di stagione. Un supporto necessario per contrastare i malanni tipici del periodo e per giungere pieni di energia e salute alla fase invernale. Ottobre non è solo il mese del foliage, del cambio dei colori di Madre Natura, ma anche un periodo ricco di doni e prodotti in grado di offrire una ricarica di nutrimento e proprietà.

Fare la spesa sarà facile, divertente, un'azione benefica per la salute ma anche per gli occhi e la mente: i cibi e gli alimenti sono infatti salutari ma anche coloratissimi, dalle tonalità calde e avvolgenti come il loro sapore. I prodotti di ottobre sono veri superfood, un termine che cavalca i trend e le mode ma che nasconde un significato importante. E si riferisce a quei cibi considerati altamente salutari tanto da prevenire o contrastare l'insorgenza di molti disturbi. Scopriamo insieme quelli che ottobre porta in dono.

Superfood, di cosa si tratta

Primizie di ottobre

Il termine tecnico superfood è spesso utilizzato in abbondanza, soprattutto dal settore marketing e si riferisce a tutti quegli alimenti, in particolare di origine vegetale, prodighi di nutrimento e proprietà superiori ad altri cibi. Spesso vengono definiti anche alimenti funzionali perché sono in grado di influenzare positivamente una o più funzioni fisiologiche, preservando la salute personale e arginando l'insorgenza di patologie. Un altro termine per identificarli è nutraceutico, fusione di due parole ovvero nutriente e farmaceutico ma ben presto è stato soppiantato dall'universale superfood, una parola creata per soddisfare le esigenze di mercato, come accennato, e non sempre utilizzabile per promuovere e vendere un prodotto. Ma il termine generico di superfood rimanda a cibi e prodotti innegabilmente salutari, come quelli del mese di ottobre.

Zucca

Zucche nel campo

Dal gusto dolce e intenso, la zucca è il vero simbolo dell'autunno e del mese di ottobre. Non è solo un ortaggio colorato e dalle forme più singolari ma un alimento ricco di proprietà benefiche per il corpo. Parte integrante della famiglia delle Cucurbitaceae è perfetta per chi segue diete ipocaloriche, e anche per chi soffre di diabete ma sempre con un'assunzione di tipo moderato. L'apporto calorico è basso, pari a 26 calorie, come quello dei grassi perché ben bilanciato dall'alta presenza di fibre. La zucca è ricca di sali minerali quali calcio, fosforo, potassio, zinco, selenio e magnesio, ma anche di vitamine come betacarotene, precursore della Vitamina A, oltre a vitamine B1, B2, B3, B5 e B6 e C. Le sua qualità sono innumerevoli perché preserva il benessere intestinale, agevolandone un buon transito e contrastando la stitichezza. Protegge il cuore riducendo i livelli di colesterolo e abbassando quelli della pressione, così da prevenire patologie cardiovascolari. Contrasta la ritenzione idrica, agevola il benessere delle vie urinarie, migliora l'umore riducendo l'ansia e regolando l'insonnia notturna. Inoltre rinforza la salute delle unghie, della pelle e dei capelli, spesso colpiti dal cambio di stagione.

Uva

Uva

La dolce e golosa uva trova spazio nel campo dell'alimentazione ma anche in quello cosmetico e fitoterapico. È ricca di acqua ma anche di zuccheri, contiene fibre, sali minerali quali potassio, calcio, fosforo, vitamine A, B, C ed E. L'uva è un superfood importante per la salute grazie alle sue proprietà antiossidanti e di contrasto contro i radicali liberi, in particolare il resveratrolo che combatte il colesterolo. Aiuta il fegato e la sua depurazione, stimolando al contempo l'attività renale, intestinale e le secrezioni biliari. Favorisce la diuresi, abbassa la pressione, favorendo il benessere del sistema venoso, grazie al resveratrolo che migliora la fluidità del sangue, e agli antociniani che diminuiscono la fragilità dei capillari. L'uva svolge anche un'azione antinfiammatoria, proteggendo anche la salute di pelle e capelli.

Castagne

Castagne

Anche le castagne sono un vero simbolo della stagione autunnale, infatti rimandano ai primi tepori sprigionati dal camino dove spesso vengono cotte. Frutti del castagno, crescono facilmente nei territori collinari o montuosi non particolarmente elevati. Sono una saporita ricarica di proprietà nutritive ma non molto indicate per chi soffre di diabete. Anche perché risultano particolarmente caloriche, ricche di carboidrati quali l'amido, con piccole percentuali di lipidi e proteine. Offrono al contempo un buon apporto di fibre, acido folico, sali minerali quali potassio, fosforo, zolfo, magnesio, calcio, ferro e di vitamine come la C seguita da B1, B2 e PP. Tra le innumerevoli proprietà delle castagne troviamo la possibilità di sostituirsi a cereali e patate, dal punto di vista calorico, offrendo così una ricarica energetica contro stress e spossatezza. Contrastano l'anemia, supportano il lavoro intestinale, potenziano la memoria e l'attenzione, regolano il colesterolo alto. Meglio consumarle sempre cotte per non incappare in problematiche digestive e intestinali.

Mele

Mele

Le mele sono il frutto simbolo del passaggio dall'estate all'autunno, oltre a rappresentare lo spuntino perfetto dal punto di vista medico. Sono povere di colesterolo e grassi, ricche di fibre, di vitamina C, A, K e acido folico, sali minerali quali potassio in grandi quantità, seguito da magnesio e fosforo. Sono un prodotto stagionale molto importante perché saziano senza far ingrassare, nutrono e tengono a bada i livelli di colesterolo. Inoltre la fermentazione intestinale protegge la salute della flora batterica, originando acidi grassi a corta catena con effetti protettivi conto il cancro al colon. La pectina presente regolarizza il transito intestinale e la diuresi, per assumerne tutte le proprietà è meglio mangiarle con la buccia ma debitamente lavata. Inoltre donano energia, allontanando la stanchezza fisica e mentale.

Cavoli e broccoli

Cavoli e broccoli

Con il mese di ottobre si aprono le danze per la raccolta delle prime crucifere, nel dettaglio i cavoli e i broccoli. Parte integrante della grande famiglia delle crucifere sono prodotti autunnali, presenti anche per tutta la stagione invernale. Le varietà in commercio arricchiscono la scelta stagionale ma tutti vantano le stesse qualità e proprietà. Saziano velocemente e a lungo, per questo sono perfetti per chi segue una dieta, ma offrono una buona ricarica di vitamina C ed E proteggendo il cuore e la circolazione. Combattono i radicali liberi, regolano la pressione e proteggono la digestione rinforzando la mucosa dello stomaco. L'alta presenza di clorofilla stimola la produzione di emoglobina, un supporto utile contro l'anemia. Contengono molti sali minerali come calcio, potassio, fosforo, proteggono le ossa, i denti, contrastano le infezioni e svolgono un'azione antinfiammatoria. Ma il loro è un compito di prevenzione importante contro le forme tumorali, grazie alla presenza di alcuni composti chimici noti come isotiocinati, in grado di bloccare la proliferazione delle cellule tumorali.

Funghi

Funghi appena raccolti

Ultimi ma non per importanza ecco i funghi, golosissimi e saporiti, sono amici prediletti di cuore e fegato. Contengono proteine, carboidrati, acidi grassi essenziali, acqua, fibre e vitamine in particolare la B12 e la D. Sono una ricarica importante di sali minerali, in particolare selenio e potassio, con effetti benefici per il sistema nervoso, per il cuore e di contrasto contro il colesterolo. Sostengono la funzionalità epatica e pancreatica, favorendo così una produzione di insulina in modo naturale. Inoltre sono validi antiossidanti, combattono l'anemia e migliorano le funzionalità del sistema immunitario. È molto importante che siano freschi e di stagione, senza muffe, evitando di raccoglierli nei boschi se non si è pratici delle caratteristiche e delle varietà presenti in natura. Meglio acquistarli comodamente e declinarli all'interno di ricette stagionali, magari in combinazione con altri superfood del mese.

Commenti